//
stai leggendo...

Social Media Marketing

I Social Network più popolari in Italia: Facebook, Linkedin, Twitter

social networkLe imprese hanno adottato un nuovo modo di fare comunicazione adattando i propri mezzi con l’interattività dei social network. L’interattività di internet viene usata dalle imprese come strumento per entrare in contatto con i consumatori; questo poiché si è capito molto bene che oggi i social media sono uno strumento per mantenere stretti rapporti con i clienti già acquisiti o per raggiungere nuovi potenziali acquirenti.

Quindi cos’è che rende Facebook, Twitter e LinkedIn adatti per gli affari? Semplicemente il fatto che le aziende possono raggiungere potenziali clienti in tutto il mondo! Le imprese si adattano perciò alle diverse necessità delle relative comunità nei vari Paesi; la forza sta nell’adattarsi alle differenze linguistiche così da poter raggiungere, attraverso i Social Media, potenziali clienti semplicemente mediante l’utilizzo di un computer. Questo è un grande passo per la globalizzazione dell’economia, poiché i Social Media, adattando i messaggi pubblicitari nelle varie lingue, possono raggiungere potenziali consumatori in tutto il mondo.

Un altro vantaggio notevole offerto dai Social Media è la possibilità di segmentare i profili dei potenziali clienti in base al loro sesso, età, interessi e posizione sociale. Le imprese trovano perciò in questa ampia banca dati, una reale opportunità per raggiungere ogni singolo segmento della popolazione. In questo modo, sfruttando le informazioni fornite dai Social Media, le aziende possono adattare i loro prodotti e servizi alle esigenze di ogni singolo segmento riducendo la dispersione del messaggio promozionale e quindi permettendo di contenere gli investimenti.

Mentre Facebook è più orientato principalmente all’aggregazione sociale, altri Social Media come LinkedIn e Twitter sono più orientati al business. Tra le altre cose, Facebook offre la possibilità di sviluppare “fan pages” per marchi ed aziende. Le caratteristiche offerte dalle “fan pages” differiscono notevolmente dalle caratteristiche delle “pagine profilo” di Facebook in quanto le “fan pages” sono per lo più orientate alle attività di business. LinkedIn e Twitter invece sono essenzialmente rivolte ai professionisti e ai loro clienti, queste piattaforme sono orientate principalmente alla conversione del “monologo in dialogo”. Un piccolo esempio per dimostrare che LinkedIn sta diventando una parte importante nei processi economici: i dati indicano che LinkedIn ha 70 milioni di utenti registrati, la sua rete si è sviluppata in circa 200 Paesi ed è configurato per essere visualizzato nelle più importanti lingue del globo: inglese, francese, tedesco, italiano, portoghese e spagnolo.

Se facessimo una comparazione tra l’e-mail marketing e il marketing sui Social Media ci accorgeremmo che sui social network c’è un maggior tasso di conversione dei clienti. Infatti, diffondere centinaia di mail, rivolte per lo più ad utenti ignari e disinteressati, è meno efficace di un “tweet” rivolto a società, o comunque ai propri “follower” (seguaci), che, proprio per questa ragione, sono potenziali clienti o compratori.

Twitter offre una potente funzione di ricerca che si basa sulle parole chiave e sui bio-dati degli utenti, in questo modo può risultare semplice trovare utenti e potenziali clienti a cui mandare richieste di amicizia; si possono così esporre i propri servizi/prodotti ad una parte della comunità che potrebbe essere interessata, senza dare disturbo.

È quindi chiaro che i social network, attraverso una costante socializzazione, possono essere un ottimo modo per migliorare le vendite.

Parole chiave:

Discussion

No comments yet.

Post a Comment

LazyHacks The best desktop, web and mobile apps, guides and tips